Toelettatura dei cani bolognesi: come mantenerli sani e senza grovigli?

Domanda del proprietario:

"Salve! Sono la proprietaria di un cucciolo di Bolognese e spesso ho problemi a capire quale sia il modo migliore per toelettargli il pelo. Il suo pelo lungo e ondulato è incline ad aggrovigliarsi e ho paura di non strigliarlo correttamente. C'è qualche consiglio che dovrei seguire?".

Risposta dettagliata del veterinario:

"Salve! La sua è un'ottima domanda. Il pelo dei cani bolognesi è effettivamente soggetto ad aggrovigliarsi e richiede una cura particolare.

Innanzitutto, è importante spazzolare regolarmente il pelo del cane.Almeno due volte a settimana, meglio se tutti i giorni .

Una spazzolatura regolare impedisce la formazione di grovigli e grumi e rimuove i peli morti e lo sporco. Utilizzate una spazzola o un pettine per cani di alta qualità in grado di raggiungere gli strati più profondi del mantello.

In secondo luogo, se si formano dei nodi nel pelo, scioglieteli delicatamente con le dita o con uno strumento per sciogliere i nodi.

Non tirate o tagliate i nodi perché ciò potrebbe causare dolore al cane e danneggiare il pelo.

In terzo luogo, utilizzate shampoo e balsami per cani.Questi nutriranno e idrateranno il pelo, evitando grovigli e secchezza.

Infine, ricordate che i cani bolognesi hanno una pelle sensibile, quindi evitate prodotti chimici aggressivi o bagni troppo frequenti perché possono seccare la pelle e il pelo.

Per la maggior parte dei cani bolognesi, il bagno è sufficiente una o due volte al mese.

La toelettatura del pelo di un cane bolognese è un'attività che richiede molto tempo, ma può essere gestita bene con gli strumenti e le tecniche giuste.

Siate sempre delicati e pazienti e osservate le reazioni del vostro cane per assicurarvi che la toelettatura sia un'esperienza piacevole per lui!".