Problemi di respirazione del Bulldog inglese: come possiamo aiutarlo?

Domanda del proprietario

"Salve! Il mio Bulldog inglese russa spesso e sembra che abbia difficoltà a respirare, soprattutto quando è eccitato o fisicamente attivo. È normale per la razza o devo fare qualcosa?".

Risposta dettagliata del veterinario

"Ciao! I Bulldog inglesi sono noti per il loro bel muso rugoso e il naso corto, che sono molto carini, ma purtroppo queste caratteristiche li rendono più inclini a problemi respiratori.

Questo problema si chiama sindrome brachicefalica, una condizione comune alle razze con naso corto e muso piatto.

A causa della brevità della mascella, le vie respiratorie del Bulldog inglese possono restringersi, rendendo difficile l'inspirazione e l'espirazione.

I segni tipici sono russare, gemere, respirare rapidamente e sforzarsi di inspirare ed espirare aria.

Se il Bulldog inglese fatica costantemente a respirare, è bene consultare il veterinario!

Sebbene la sindrome brachicefalica sia comune nei Bulldog inglesi, il veterinario è in grado di stabilire se i sintomi sono normali o segni di un problema medico più serio.

In alcuni casi l'intervento chirurgico può aiutare a migliorare i problemi respiratori, ma ciò dipende in larga misura dalla situazione individuale del cane.

Per quanto riguarda le cure domestiche, è importante garantire al Bulldog inglese una temperatura e un'idratazione adeguate, poiché questa razza è soggetta a eruzioni cutanee da calore.

Fornite sempre acqua fresca al vostro cane e tenetelo al fresco nelle giornate più calde!

I problemi respiratori del Bulldog inglese possono essere gravi, ma possono essere trattati con le cure adeguate e l'assistenza del veterinario.

Osservate i modelli di respirazione del vostro cane e consultate sempre un professionista se notate dei cambiamenti".

>>  Beauceron e le sfide dell'indipendenza: come gestire il comportamento di ricerca dell'indipendenza