Lo Sharpei cinese e la febbre dello Shar-Pei

Domanda del proprietario

“Salve! Ho sentito dire che i cani Sharpei hanno la tendenza ad avere una specie di febbre. Di cosa si tratta esattamente e come posso trattarla se il mio cane la sviluppa?”.

Risposta dettagliata del veterinario

“Ciao! Sì, hai ragione, i cani Sharpei hanno una predisposizione alla febbre familiare dello Shar-Pei (FSF) o più semplicemente febbre dello Shar-Pei.

La FSF è una malattia genetica specifica della razza ed è causata da un funzionamento anomalo del sistema immunitario del cane.

Il sintomo tipico della FSF è una febbre alta che di solito dura 24-36 ore.

Spesso la febbre arriva all’improvviso e il cane è visibilmente colpito.

Altri sintomi possibili sono irrequietezza, perdita di appetito, letargia e gonfiore della pelle. Nei casi più gravi, la FSF può anche causare l’infiammazione degli organi interni del cane, come i reni e il fegato.

Se il cane presenta questi sintomi, portatelo immediatamente dal veterinario!

Il trattamento della FSF consiste spesso nella gestione dei sintomi, che di solito prevede l’assunzione di farmaci antipiretici e antinfiammatori.

Nei casi più gravi, quando la malattia colpisce gli organi, il trattamento può essere più complicato e può richiedere ulteriori farmaci o addirittura un intervento chirurgico.

Purtroppo non esiste una cura conosciuta per la FSF, poiché si tratta di una malattia genetica.

La cosa più importante è riconoscere i sintomi e portare il cane dal veterinario il prima possibile se si pensa che possa avere la FSF.

Va notato che non tutti gli Sharpey soffrono di FSF!

L’incidenza della malattia varia nella popolazione, ma si stima che circa uno Sharpey su cinque ne sia affetto. Se avete uno Sharpei, vale la pena sottoporlo a un test genetico per scoprire se è portatore dei geni che lo predispongono alla FSF.

>>  Akita e aggressività verso gli altri cani: strategie per migliorare il comportamento sociale

Con queste informazioni, sarete in grado di prepararvi e affrontare meglio le potenziali sfide sanitarie”.

Infine, è importante notare che lo Sharpei è una razza estremamente fedele e affettuosa e che, nonostante la FSF, molti Sharpei vivono una vita felice e sana.

La cosa più importante è essere consapevoli della salute del proprio cane e lavorare a stretto contatto con il proprio veterinario per fornirgli le migliori cure possibili!”.