Labrador Retriever iperattivo – Il proprietario disperato chiede

Domanda del proprietario del cane

"Ciao! Vorrei chiedere il vostro aiuto. Il mio Labrador, Lorrax, è costantemente iperattivo. Corre, salta, gioca tutto il giorno e non si stanca mai. Non riesco a stargli dietro!

Anche quando passiamo ore al parco, salta e tira mentre torniamo a casa. Cerco di esaurirlo ogni giorno, ma senza successo. Non so se è normale o se c'è qualcosa che dovrei fare?".

Risposta del veterinario

"Ciao! I Labrador Retriever sono cani molto attivi ed energici, soprattutto da giovani. Ma anche i Labrador più attivi si calmano se ricevono i giusti stimoli fisici e mentali.

La costante iperattività di Lorrax potrebbe essere un segno che non riceve gli stimoli di cui ha bisogno o che non si calma a causa di un problema medico.

Ad esempio, un disturbo ormonale come una tiroide non attiva può causare iperattività!

Per prima cosa, portatelo da un veterinario che possa effettuare alcuni controlli sanitari di base.

Se non ci sono problemi di salute, è chiaro che Lorrax ha bisogno di molti più stimoli.

Non dimenticate le sfide mentali!

I Labrador sono cani intelligenti e docili, quindi hanno bisogno anche di sfide mentali.

Provate l'agilità, i giochi di ricerca o l'insegnamento di comandi più complessi che aiutino a stancare Lorrax, sia fisicamente che mentalmente.

Il Labrador è molto socievole, quindi il cane potrebbe voler passare più tempo con voi!

È meglio coinvolgerlo nelle vostre attività quotidiane, come le faccende domestiche e le passeggiate, in modo che possa partecipare a questi momenti e ridurre la sua iperattività!

Ogni cane è un individuo diverso e ciò che funziona per uno può non avere gli stessi risultati per un altro.

>>  Coton de Tulear e problemi agli occhi: capire l'atrofia retinica progressiva (PRA)

Siate pazienti e provate diversi metodi fino a trovare quello che funziona meglio con Lorrax.

Spero che questa risposta sia stata d'aiuto e che presto Lorrax possa rallentare e godersi dei momenti più tranquilli!".