Il cane da fattoria danese-svedese e le allergie: come riconoscerle e trattarle?

Domanda del proprietario del cane

"Salve! Il mio cane da fattoria danese-svedese (di nome Sigge), a volte si comporta in modo insolito: si gratta, scuote la testa e apparentemente senza motivo è di cattivo umore. Più volte ho notato che la sua pelle è rossa e infiammata in alcuni punti. Ho pensato che si trattasse di allergie, perché credo che questa razza di cani ne sia soggetta. A quali sintomi devo fare attenzione e cosa posso fare se il mio è allergico?".

Risposta del veterinario

"Ciao! È molto positivo che lei riconosca che gli alani da guardia sono inclini a determinate allergie. A causa del patrimonio genetico della razza, alcuni cani sono più inclini ad avere reazioni allergiche rispetto ad altre razze.

I segni delle reazioni allergiche possono variare, ma i più comuni includono prurito della pelle, arrossamento, occhi e naso che colano, starnuti, infezioni alle orecchie, infiammazioni intorno alla bocca e leccamento delle zampe.

Sigge sembra grattarsi e scuotere la testa, il che potrebbe indicare un'irritazione delle orecchie o della pelle.

Se si sospetta un'allergia, è importante recarsi dal veterinario il prima possibile, che esaminerà Sigge e stabilirà se è allergico o meno. Se è allergico, il medico probabilmente prescriverà antistaminici o steroidi per alleviare i sintomi.

Molte cose possono causare allergie, tra cui il cibo, i parassiti (come le pulci), gli allergeni ambientali come il polline, gli acari della polvere, le muffe e persino alcuni materiali come la plastica e la gomma.

Se si riesce a identificare la causa della reazione, è meglio evitare questi allergeni in futuro.

Inoltre, poiché le allergie sono comuni nei cani da guardia alani, è importante che in futuro controlliate regolarmente la pelle e il comportamento di Sigge per individuare tempestivamente eventuali cambiamenti!

>>  Cane di Bordeaux (Dogue de Bordeaux) e colpo di calore: strategie di prevenzione e trattamento

Spero che questo sia stato d'aiuto e che Sigge guarisca presto!".