Cocker Spaniel: segni invisibili di otite esterna

Domanda del proprietario

"Ciao!!! Il nostro Cocker Spaniel, si chiama Max. Continua a scuotere la testa e a grattarsi le orecchie. Non sappiamo proprio quale sia il problema. Può aiutarci?".

Risposta del veterinario

"Ciao! Grazie per averci scritto e mi dispiace sapere che Max ha dei problemi.

Per quanto riguarda i sintomi da lei citati, i Cocker Spaniel sono soggetti a problemi alle orecchie, in particolare all'otite esterna, che è il nome dell'infezione dell'orecchio esterno.

A causa delle loro caratteristiche orecchie cadenti, i Cocker Spaniel possono facilmente accumulare umidità e cerume nel condotto uditivo, creando un ambiente ideale per batteri e funghi.

Questo spesso causa l'otite esterna, che può provocare prurito, dolore e scuotimento della testa.

I sintomi di Max suggeriscono che anche lui potrebbe soffrire di questa patologia.

È importante consultare al più presto un veterinario che possa esaminare le orecchie di Max e confermare la diagnosi!

Cocker Spaniel 2

Nei casi più gravi, l'otite esterna può anche causare la perdita dell'udito, quindi è importante trattare il problema il prima possibile.

Se viene diagnosticata l'otite esterna, il veterinario probabilmente prescriverà gocce auricolari antibiotiche o antimicotiche per trattare l'infiammazione.

Potrebbe anche raccomandare una pulizia regolare dell'orecchio per aiutare a prevenire futuri problemi alle orecchie. Questo include la pulizia regolare del condotto uditivo con una soluzione appositamente formulata, che si può fare a casa.

Potrebbe anche essere consigliato di modificare la dieta di Max. Alcune ricerche suggeriscono che i cambiamenti nella dieta, in particolare la riduzione di una dieta ricca di grassi, possono aiutare a prevenire le recidive di otite esterna.

I sintomi di Max sono probabilmente indicativi di un problema alle orecchie, comune nei Cocker Spaniel.

>>  Il segreto del pelo appiccicoso dell'Otterhound

È importante consultare un veterinario per confermare la diagnosi e iniziare un trattamento adeguato.

Questa razza è particolarmente soggetta a problemi alle orecchie, quindi vale la pena imparare a pulirle regolarmente e a monitorare attentamente il comportamento di Max per individuare precocemente problemi futuri.

Spero che questi consigli siano d'aiuto e che Max guarisca presto!".